Capitolo 13 – Akashi

akashi
immagine da Masao Ebina

PERSONAGGI PRINCIPALI

Genji
Murasaki
Ex Imperatore (come apparizione in sogno)
Ex Governatore di Akashi
Dama di Akashi
Imperatore Suzaku
Kokiden
Ministro della Destra
Gosechi
Dama del Villaggio dei Fiori Caduchi
Fujitsubo
Erede Legittimo

RIASSUNTO DEL CAPITOLO

Suma continua ad essere sferzata dalla tempesta. Un messaggero proveniente dalla Capitale con un messaggio di Murasaki riferisce che anche nella Città la bufera aveva imperversato con violenza, tanto da paralizzare le attività a Corte.
Un fulmine colpisce il palazzo sulla spiaggia rendendo inagibili gli alloggi di Genji e terrorizzando il suo seguito; egli, assopendosi, sogna l’ex Imperatore suo padre che gli intima di lasciare quel luogo.
Il giorno seguente approda alla baia l’ex Governatore di Akashi e il Principe ritenendolo un segno si imbarca con lui e si trasferisce nella sua residenza. L’ospite, che ha abbandonato la vita politica ed è ora un prete secolare dalla personalità eccentrica, lascia presto trapelare i suoi intenti: presentare la figlia al Principe per sistemarla finalmente con qualcuno che ritenga alla sua altezza.
Genji, inizialmente titubante per paura di ferire Murasaki, si lascia indurre poi ad iniziare una corrispondenza con la fanciulla.
Il prete riesce finalmente ad organizzare un incontro da cui nasce una relazione; il Principe è sempre più combattuto fra i sentimenti per la Dama di Akashi e quelli molto più intensi per la consorte.
Nel frattempo la Corte è turbata da avvenimenti inquietanti: l’Imperatore inizia a soffrire di problemi alla vista, la salute di Kokiden desta preoccupazioni e il Ministro della Destra viene a mancare.
Il Sovrano, dopo aver sognato l’ex Imperatore che con espressione addolorata si rammaricava per le sorti di Genji e deciso ad abdicare presto per il peggioramento delle sue condizioni, richiama il fratello alla Capitale.
La Dama di Akashi si scopre incinta e questo rende ancora più triste la separazione dei due amanti; il Principe le promette però che non la dimenticherà e troverà il modo per ricongiungersi a lei.
La ragazza, restia a credergli, soffre moltissimo preoccupando il padre, responsabile di quella dolorosa situazione.
Al Nijo-in Genji viene accolto con tutti gli onori da una gran folla; ritrovando Murasaki le confessa la sua storia di Akashi, facendola preoccupare: ella capisce infatti che non si tratta di una scappatella di poco conto.
A Palazzo il Principe si riappacifica col fratellastro, pentito per aver permesso quell’esilio.
Si reca poi in visita al Principe della Corona e a Fujitsubo; alle ex amanti – tra cui la Dama del Villaggio dei Fiori Caduchi – invia soltanto brevi missive, deciso a non ricadere nelle frivolezze del passato.

COMMENTO

Davvero le sorti degli uomini sono imprevedibili: proprio nel bel mezzo di una nuova storia d’amore Genji viene richiamato a Corte. L’Imperatore Suzaku, come tutti, crede ciecamente nei segni e le disgrazie che avevano colpito la Capitale da quanto il fratello si era allontanato sono indizi troppo evidenti per essere più a lungo ignorati.
Del resto con la morte del Ministro della Destra e la malattia di Kokiden la fazione dominante si era indebolita e così le pressioni sul giovane sovrano.

Raramente vediamo Genji combattuto all’idea di iniziare una relazione per rispetto di un’altra donna; forse per la prima volta l’amore per Murasaki, quell’unica che esercitava così grande imperio sui suoi affetti, fa nascere in lui degli scrupoli – comunque non sufficienti da impedirgli di avvicinarsi alla Dama di Akashi.
È evidente però un cambiamento, una crescita: ne è prova la decisione di non incontrare nuovamente le sue vecchie amanti occasionali.
Addirittura Genji si confida con Murasaki per rassicurarla che nessuna avventura potrà mettere in pericolo la posizione della ragazza nel suo cuore. La fanciulla, ben conoscendolo, si rende conto che la storia con la Dama di Akashi è tutt’altro che insignificante. Pur soffrendo ella gli mostra comprensione e non si esibisce in scenate di gelosia; proprio grazie a questi lati della sua personalità non perderà mai il favore di Genji, che per tutta la vita la metterà prima di ogni altra donna.

CITAZIONI

In questi giorni detestabili in cui nemmeno un raggio, nemmeno uno squarcio ha rotto per un attimo il nostro cielo piovoso, le nuvole sembrano averti cancellato alla mia vista, e non so dietro quale parte di questo nero velario io possa cercarti. (P. 351)

La scoperta che esisteva un mondo popolato di così splendide creature, anziché rallegrarla, non faceva che renderla ancora più infelice e insoddisfatta. (P. 371)

Soltanto come sfondo alla musica il suono del mare è tollerabile. (P. 375)

Ma era tale la sua bellezza che mentre, affranto dal dolore di lei, sedeva al suo fianco e con gli occhi pieni di lacrime le mormorava le più tenere parole di pietà e attaccamento, per un attimo lei sentì che se anche le fosse stata data una sola notte come quella e poi egli fosse scomparso per sempre, tuttavia quell’amore le sarebbe parso la più grande felicità della sua vita.
Ma nonostante tutta la sua tenerezza egli era un principe: l’abitatore di un mondo popolato non già da creature come lei, ma da esseri di una specie lontana e superiore. (P. 382)

Capitolo 12

Poesie dal Capitolo 13

Capitolo 14

2 thoughts on “Capitolo 13 – Akashi

  1. Murasaki è decisamente da ammirare…per la forza con cui riesce a mostrarsi comprensiva nei confronti di Genji, mettendo da parte la gelosia e la sofferenza che di sicuro deve aver provato nel sapere che nel mentre erano lontani lui ha avuto una relazione. Tanto più che tale relazione non pare una cosa da poco, visto che la dama di Akashi ne è rimasta incinta.

    All’occhio moderno l’atteggiamento di Murasaki pare sottomesso, passivo, di donna che mette sempre in primo piano il proprio uomo e sopprime la gelosia per le sue scappatelle. Però ci vuole coraggio a mio avviso, per riuscire a continuare ad amare qualcuno in questa maniera, ci vuole forza per continuare a perdonarlo e per non rivelare la propria sofferenza ma al contrario essere capace mostrarsi sempre amabile e dolce. Per questo è da ammirare, Murasaki.

    • Sono d’accordo, e trovo che anche per questo Murasaki sia uno dei personaggi più interessanti del romanzo. Nel commento a uno dei prossimi capitoli accennerò proprio alla distanza tra l’atteggiamento ritenuto virtuoso per le donne nel periodo Heian e quello moderno, e al fatto che è errato leggere il Genji Monogatari giudicandolo con la morale di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *